Il guardaroba di ChiaraCondividi

Condividi


Chiara, studentessa universitaria di 22 anni, viene dalla Sicilia e vive a Milano. Per lei lo studio viene prima di tutto. E così il suo abbigliamento è spesso dimesso, lontano da quello di una ragazza alla moda!

“Ti vesti da zia” è il commento che riceve più spesso, ironicamente, da amici e fidanzato. Il suo problema? La pigrizia nell’osare con nuovi abbinamenti. I due completi che ha da una vita nell’armadio la salvano sempre in tutte le occasioni. I suoi must sono: jeans camicia e maglioncino, o maglione al ginocchio e pantalone, il tutto possibilmente poco colorato.
Le uniche variazioni sono i capi che prende in prestito dagli armadi della madre e della sorella maggiore che sono, per ovvie ragioni, sempre molto classici.

Da quando si è trasferita a Milano poi Chiara soffre il freddo della Pianura Padana e così si seppellisce sotto maglioni spessi e leggings.

Carla la aiuterà a trovare i look giusti per il tempo libero, l’università e il galà universitario.


NUMERO DI CAPI DEL GUARDAROBA: 131

LE REGOLE GENERALI DI CARLA PER LEI
REGOLA N.1 Se avete tanti abiti prendisole nel vostro guardaroba, non preoccupatevi: potrete indossarli anche nelle stagioni meno calde. Come fare? Beh, abbinarli a cardigan oppure a maglia a collo alto: l’importante è che siano abbinati almeno nei colori.

REGOLA N.2 Se avete tante stole e foulard nel vostro guardaroba, potrete abbinarli ai vostri outfit come accessori indispensabili. Quali? Cinture, oppure nodi per il collo, o air bijoux fantastici per un look very sixties.

HA DONATO I SUOI CAPI AD HUMANA PER: accogliere i bambini di strada in Zambia