Il guardaroba di ValentinaCondividi

Condividi


Valentina ha un’anima internazionale, è di Napoli ma ha vissuto per tanto tempo con la valigia in mano: un anno a Ginevra, sei mesi negli Stati Uniti, per poi stabilirsi a Milano.

In attesa di coronare il suo sogno di traduttrice, al momento lavora presso un autonoleggio dove si occupa del front-office. Lì la presenza è tutto, ma scegliere gli abiti non è semplice perché deve rispettare delle regole aziendali che prevedono tagli e colori prestabiliti. Le piacciono gli abiti corti, le maglie scollate ma solo sulle altre perché lei ha paura di osare…

Prossimamente andrà a Parigi dove vuole vestire comoda ma all’altezza delle parigine che ritiene essere eleganti e di classe come lei vorrebbe essere. Carla creerà per lei i look giusti per il lavoro, il tempo libero e Paris mon amour.


NUMERO DI CAPI DEL GUARDAROBA: 154

LE REGOLE GENERALI DI CARLA PER LEI
REGOLA N.1 Se siete molto giovani e state entrando nel mondo del lavoro, il rischio che avrete è di essere giudicati troppo young. L’abbigliamento vi viene in aiuto e il capo più autorevole da indossare è proprio la giacca.

REGOLA N.2 È molto divertente lasciarsi ispirare dalla città in cui stiamo andando. Mettete in valigia quei pezzi che più vi corrispondono, ma che si integrano perfettamente alla destinazione. Per esempio: per Parigi scegliamo il basco, per Londra scegliamo il biker e per New York il leggings.

MUST La gonna a balze è molto indicata per le donne clessidra e soprattutto per quelle di stile romantico perché esalta la flessuosità del corpo.

HA DONATO I SUOI CAPI AD HUMANA PER: aprire scuole magistrali in Angola.